Dott.ssa Francesca Spiga Biologa Nutrizionista
  • Alimentazione e Dieta

  • Alimentazione Corretta

  • Alimentazione nei Bambini

  • Alimentazione in Gravidanza

Dieta: Alimentazione corretta

Educazione Alimentare

La parola "dieta" viene sempre intesa in senso restrittivo e proibitivo.

Quante volte abbiamo detto o sentito dire frasi come "sei a dieta?", "mi dovrei mettere a dieta ma inizio dal mese prossimo, ora sono troppo stressata/o", "no, non ho nessuna voglia di mettermi a dieta", etc...

Invero la parola "dieta" in greco significa "stile di vita, modo di vivere", quindi un modo di gestire quotidianamente la vita. Il cambiamento deve essere definitivo e protratto nel tempo e non temporaneo volto solo alla perdita di qualche chilo per una singola occasione.

Troppo spesso siamo circondati da persone che seguono "la dieta del momento", la dieta di moda, il trend dell'estate, etc...

Sostanzialmente spesso e volentieri si tratta di diete con poca o nulla variabilità, qualitativamente e/o quantitativamente squilibrate che tuttavia portano un nome accattivante ma che spesso risultano essere perfino dannose per la salute.

Corretta alimentazione per sportivi

Troppo spesso si seguono diete prescritte e stilate da persone non autorizzate a farlo e che, oltre a commettere abuso di professione, truffano l'utente a discapito della sua salute. 

È bene sapere che gli unici professionisti della nutrizione abilitati sono Biologi, Medici, entrambi iscritti ai propri ordini professionali, e Dietisti; è bene diffidare da "nutrizionisti" abusivi, da "consulenti" di vario genere o da fantomatici esperti.

Ogni dieta deve essere cucita su misura per ognuno di noi, secondo i nostri bisogni energetici e nutrizionali e le nostre esigenze di altro tipo, per questo motivo è meglio parlare di piano alimentare personalizzato, studiato ad hoc al fine di modificare lo stile di vita per dei cambiamenti a lungo termine, evitando il classico effetto yo-yo e aiutando a mantenere lo stato di salute.

Alimentazione personalizzata per anziani

Ogni dieta ipocalorica, anche la più equilibrata, ha purtroppo delle limitazioni in termini di macro e micronutrienti (come minerali e vitamine) ed è uno stress per il corpo che, se protratto a lungo termine, si può tradurre nell'insorgenza di errati meccanismi metabolici e ormonali che possono essere difficili da revertire.

Per questi motivi che interessano lo stato di salute globale dell'individuo le diete devono essere poche, ben strutturate sulla singola persona e devono durare il minor tempo possibile, motivo per il quale è molto importante lavorare sullo stile di vita della persona e sull'educazione alimentare e smetterla di ragionare solo in termini di Kcal e di "diete" seguite senza sapere bene i meccanismi che vengono innescati all'interno del nostro organismo.

Sono fermamente convinta che solo la reale consapevolezza di ciò che succede quando ci alimentiamo e ciò che andiamo a causare al nostro corpo tramite diete errate, ci possa portare a modificare il nostro stile di vita con naturalezza e senza forzature.

Alimentazione nella donna

Alimentazione in gravidanza

Ogni donna sa che ogni fase della sua vita è diversa dalla precedente  e sarà diversa dalla successiva. Ogni donna in età fertile ogni mese subisce delle modificazioni nel suo corpo che la portano a comportarsi in maniera differente e ad avere delle esigenze differenti, chi l'ha detto che sentire l'esigenza di cioccolato prima dell'arrivo del ciclo non sia normale?

Ogni bambina che diventa una piccola donna deve lottare per accettare le modificazioni del proprio corpo e prenderne consapevolezza. Ogni ragazza che diventa donna dovrà fare i conti con quel paio di jeans che non entrano più, magari non perché è ingrassata, ma perché semplicemente il suo corpo è cambiato.

Ogni donna prima o poi si troverà ad aver paura di prendere peso e dovrà accettare, ancora una volta, di vedere il suo corpo modificarsi. Ogni gravidanza poi porta con sé delle conseguenze sia ormonali sia puramente fisiche, a volte difficili da accettare.

Purtroppo ciò che ci viene proposto sono dei modelli inarrivabili di donna, spesso neanche reali che a volte si fissano nella nostra mente e con la scusa dello "spronarci a fare meglio" inseguiamo quasi in maniera ossessiva, ma siamo realmente sicure che quello sia "il meglio"?

Consigli alimentari per la donna

Ogni donna è diversa da un'altra, ogni donna ha un peso differente che spesso fa difficoltà ad accettare; spesso ci fissiamo su un "peso ideale" che in realtà per noi sarebbe un sottopeso che quindi andrebbe sicuramente fuori dal concetto di salute perché significherebbe avere una carenza di massa magra più che essere magre, a volte significa anche essere malnutrite.

Ricerchiamo in maniera ossessiva una forma fisica che a volte non è mai esistita e un peso calcolato tenendo solo conto di quella tanto odiata bilancia, ma quante di noi sanno realmente quanto siamo complicate al nostro interno? Ogni ciclo mestruale è una serie di fasi caratterizzate da una diversa produzione ormonale per la quale sarebbe bene non avere sempre la stessa alimentazione durante tutto l'arco del mese.

Spesso ci sono problemi ormonali che ci fanno ingrassare ma nessuno ci ha spiegato che più che "mangiare meno" dovremmo capire come e cosa mangiare, a volte in realtà mangiare meno può causare ulteriori danni al problema ormonale stesso.

Controllo del peso in gravidanza

Sindrome da ovaio policistico, endometriosi, ipotiroidismo, malattie infiammatorie croniche dell'intestino, menopausa o anche semplici scompensi del ciclo mestruale possono tutti avere un valido aiuto da un'alimentazione che venga studiata sulla singola donna perché ogni donna è diversa, ogni donna è unica.

E se fossimo in gravidanza e avessimo paura di ingrassare troppo? Se l'alimentazione è strutturata in maniera adeguata non c'è motivo di avere paura di ingrassare troppo pur dando al bambino tutti i nutrienti necessari.

E dopo il parto che si fa? Inizia la fase di allattamento che è una fase molto importante e delicata per la vita di una donna ma soprattutto per la vita che stà crescendo, quindi è importante avere un'alimentazione e un introito di liquidi adeguato affinchè il bambino cresca sano e forte e non bisogna avere fretta di ritornare uguali a ciò che eravamo prima, la natura pensa a tutto se noi sappiamo attendere.

Ogni donna, prima o poi, ha bisogno di una mano ma quell'aiuto deve essere giusto e confezionato su misura, perché ogni donna è unica, con le sue forze e le sue debolezze.

PATOLOGIE AUTOIMMUNI

Patologie autoimmuni

La Sardegna vanta diversi primati, alcuni piacevoli come il gran numero di centenari, altri meno piacevoli come la fortissimia incidenza di patologie autoimmuni. Tiroiditi autoimmuni, sclerosi multipla, lupus eritematoso sistemico e tante altre, sono tutte patologie facenti parte dello spettro della patologie su base autoimmune.

Spesso le persone affette da questo tipo di patologie sono costrette ad assumere una serie di farmaci per tutta la vita, a volte assistendo comunque in un aggravamento della patologia stessa. In pochi sanno tuttavia che anche l'alimentazione, al fianco delle cure mediche (che per nessuna ragione devono essere abbandonate), può fare tanto per aiutare questo tipo di patologie, che molto spesso hanno una genesi (o uno stretto collegamento) con alcuni problemi a livello intestinale (leaky-gut). Una giusta alimentazione non eccessivamente privativa, una giusta integrazione sia di vitamine e minerali che di probiotici può fare tanto per aiutare le persone che tutti i giorni combattono con questo genere di problemi. Non sottovalutatelo!

Alimentazione nel bambino

Alimentazione nel bambino

Ogni volta che qualcuno pensa al concetto di perdere peso inizia a ragionare in termini di diminuzione del cibo, a volte senza prestare neanche troppa attenzione alla qualità del cibo, lo stesso succede spesso anche nei bambini, a volte costretti a seguire diete ipocaloriche che li portano poi a "sgarrare" alla prima festicciola del compagno di classe, a mangiare di nascosto o a iniziare un percorso di privazioni che in alcune fasi della crescita può essere controproducente per quanto riguarda la percezione della propria figura fisica.

Ogni dieta ipocalorica porta ad un abbassamento del metabolismo che se avviene in fase di crescita può anche portare a delle conseguenze a lungo termine. Io penso prima di tutto che per quanto riguarda i bambini ci sia una forte necessità di far capire loro l'importanza di una corretta alimentazione di modo che termini la ricerca di cibo estremamente palatabile, d'altro canto questo è possibile solo se anche il nucleo familiare ne comprende l'importanza al fine di non ragionare più in termini di dieta a breve termine che faccia dimagrire il bambino/adolescente nel più breve tempo possibile per poi riprendere a mangiare tutto come prima.

Alimentazione durante la crescita

L' alimentazione nel bambino, ancora più che nell'adulto, deve essere un processo a lungo termine, che permetta la crescita e lo sviluppo senza nessun problema, ma che anzi, ne migliori il percorso di vita.

Tutto ciò deve iniziare dalle prime fasi di vita, ossia dall'allattamento che spesso molte donne trascurano per via del ritorno al lavoro o per la voglia di riprendere velocemente una forma fisica piacevole.

Dall'allattamento alla vita adulta, ogni pasto è importante per un organismo in crescita ed ogni giorno deve avere un equilibrio interno. Per questi motivi mi occupo dei bambini in un modo di lavorare che coinvolga la famiglia e non sia un approccio puramente prescrittivo in cui viene consegnato un semplice "foglietto senz'anima".

Dieta per vegetariani e vegani

Dieta per vegetariani e vegani

La dieta vegetariana è sicuramente una scelta salutistica che può portare tanti benefici. C'è chi la segue per la salute, chi per etica, chi per entrambe le cose o chi per questione di gusti.

Tra libri, web e programmi televisivi veniamo tutti bersagliati da informazioni più o meno esatte sull'alimentazione e negli ultimi anni la scelta vegetariana si è ritagliata un grande spazio mediatico.

Il problema è che sempre più spesso, le informazioni scientificamente corrette vengono nascoste da un grande quantitativo di informazioni errate e senza nessuna base scientifica, così c'è chi sostiene di essere guarito da un tumore in stadio avanzato con la semplice alimentazione come chi sostiene che la scelta vegetariana non abbia bisogno di nessun accorgimento o integrazione, o ancora chi prende derive estremistiche all'interno del vegetarianesimo stesso e chi segue in maniera assolutamente superficiale i bambini.

Integrazioni nella dieta per vegani

All'interno delle diete vegetariane si possono distinguere i latto-ovo-vegetariani, ossia coloro che continuano a consumare i derivati animali e i vegani che non consumano neanche i derivati animali ma si alimentano con soli alimenti di origine vegetale.

Seppur ormai sempre più evidenze scientifiche mettano in luce la salubrità di questo tipo di diete, non sono esenti da carenze e hanno bisogno di alcuni accorgimenti, spesso si può far fronte a questi rischi semplicemente con un po' di attenzione alla nostra alimentazione quotidiana, in altri casi vi è necessità di ricorrere in integrazioni.

Diffidate da chi vi dice che la dieta vegetariana non necessita di nessuna integrazione perché si tratta spesso di persone in malafede o di persone poco preparate sull'argomento, seguendo errate indicazioni si possono prendere delle derive pericolose per la salute, rischio amplificato enormemente in caso di bambini.

Seguire una dieta vegetariana o vegana senza incorrere in stati carenzali è assolutamente possibile in tutte le fase del ciclo vitale, ma l'alimentazione deve essere accuratamente e attentamente pianificata e non ci si può assolutamente improvvisare.

Share by: